Maria santissima Madre di Dio

Autore:

Categoria:

Gli fu messo nome Gesù
(Nm 6, 22-27; Sal 66; Gal 4, 4-7; Lc 2,16-21)

Colui che è annunciato ai pastori è il Bambino avvolto in fasce e posto nella mangiatoia. Ma appena giungono alla grotta, lo sguardo dei pastori è subito attratto dalla giovane madre, Maria, che appare loro piena di grazia, cioè amabile, graziosa, che ispira tenerezza e amore.
Anche noi questa domenica volgiamo lo sguardo verso Maria, dopo aver contemplato il bambino nel quale Dio ha voluto rivelare e donare a noi la sua grazia e benevolenza, donandoci il perdono dei peccati e la salvezza. Il nome che gli viene posto all’ottavo giorno della sua nascita, infatti, è Gesù, e questo nome ci rivela la sua persona e la sua missione: Gesù è Dio che salva il suo popolo.

L’ultimo versetto del vangelo ci porta all’ottava del Natale, giorno della circoncisione, sigillo di appartenenza al popolo segnato da Dio, ma che coincide per noi con il primo giorno del Nuovo Anno, che comincia con tutte le sue incognite, le sue minacce e i segni dell’insicurezza che si sono accumulati in questi ultimi tempi e con i quali siamo chiamati a fare i conti.
Ebbene, in questa situazione scoraggiante, suona davvero come una bella notizia sapere che abbiamo ricevuto Gesù, nel quale Dio Padre ha posto ogni benedizione celeste per tutta l’umanità e in particolare per ogni uomo che lo accoglie. Gesù nasce da una donna, Maria. In lei Dio ha voluto stabilire la dimora del suo Figlio che veniva tra noi per essere uno di noi e vivere con noi.

Così il Figlio di Dio viene a noi come figlio di Maria; da lei noi lo riceviamo, per cui la Chiesa, accogliendo l’agire misterioso e misericordioso di Dio, riconosce in Maria la Madre di Dio, per il fatto che riconosce Gesù come vero figlio di Dio.
Per mezzo di Maria avviene uno scambio sublime: il Figlio di Dio fa sua la nostra umanità, per renderci capaci di accogliere la sua divinità.
Si è fatto figlio dell’uomo, per farci diventare figli di Dio; è vissuto in tutto e per tutto come un figlio d’uomo, perché noi vivessimo come figli di Dio.

Padre Pino Licciardi

Entra con noi nel gruppo3millenio

242FansLike
212FollowersSegui
6FollowersSegui
Padre Pino
Padre Pino
Don Giuseppe Licciardi, sacerdote della diocesi di Monreale innamorato di Cristo e della sua Parola.

LASCIA UN COMMENTO

Per Favore scrivi il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome

Ti potrebbe interessare anche...